Manutenzione alle finestre, come farla senza spendere 1 euro.

Come fare manutenzione alle finestre di legno, senza spendere 1 Euro.

Ciao e ben ritrovato, come avrai capito dal titolo, oggi ti parlo di come fare “bassa manutenzione” sulle finestre di legno.

“Non voglio fare le finestre di legno perché hanno bisogno di manutenzione, ogni anno devi passare la vernice, si fanno brutte, non ho tempo…”.

Questa frase l’avrò sentita migliaia di volte e forse anche tu la pensi allo stesso modo, ma sarà vero?

Assolutamente no.

Ti dico subito che è una falsa nomea, che le finestre di legno sono le migliori per durata e resistenza e che nessun altro materiale ti permette di eseguire le stesse cose che puoi fare con il legno.

Ti posso parlare con fatti alla mano, perché sin da piccolo sono sempre stato nella falegnameria di mio padre.

Mi ha insegnato il mestiere e insieme abbiamo costruito tante ma proprio tante finestre di legno.

Ma andiamo per ordine e cominciamo dal principio.

Per prima cosa, penso che sari d’accordo che dire “assenza di manutenzione o senza manutenzione” sia sbagliato, anche il cemento e l’asfalto ne hanno bisogno.

Bisogna quindi fare in modo che la “manutenzione” sia possibile – facile – economica – veloce – pratica. Quando questo accade, si parla di “poca o bassa manutenzione”.

Già la semplice e normale pulizia di un serramento è definita come “poca manutenzione”.

Devi pensare alla verniciatura delle finestre come a un abito per una donna.

bella donna                             bella finestra

 

Se una bella donna indossa un bell’abito, il risultato è bellissimo, se la stessa donna indossa un abito brutto, il risultato peggiora, ancora peggio se una donna meno bella indossa un abito brutto.

La verniciatura rappresenta l’abito e la finestra rappresenta la donna.

Entrambi, verniciatura e finestra devono avere determinati requisiti che ora ti spiego.

Le finestre devono essere realizzate in legno lamellare stando attenti a non avere difetti a vista quali nodi e sacche di resina.

Per approfondire il tema su quali legni usare ti consiglio di leggere questo articolo.

I profili realizzati non devono avere spigoli taglienti anche se addolciti e levigati a mano con carta vetro, devono sempre essere perfettamente arrotondati con operazioni eseguite a macchina.

La finestra deve essere costruita in modo che l’acqua piovana non deve stagnare sui profili orizzontali.

Le vernici devono essere all’acqua e di primarie aziende produttrici.

La vernice all’acqua ha un’enorme resistenza alle intemperie ed è molto elastica, segue quindi facilmente i movimenti del legno senza strapparsi.

Fatti dire chi è il produttore delle vernici e vatti a informare su internet, un nome importante è sinonimo di sicurezza perché produce vernici con materie prime di qualità. Risparmiare poche decine di cent. /kg sulle vernici non è un buon investimento, vanifica tutto il risultato finestra.

Bastano questi piccoli ma importantissimi accorgimenti per avere una verniciatura che dura tanti anni senza alcuna manutenzione da parte tua.

Se userai questi ulteriori e piccoli accorgimenti che ora ti svelo, avrai finestre la cui verniciatura durerà molto ma proprio molto di più:

  • Pulisci con frequenza gli infissi, usando solo ed esclusivamente acqua fresca tramite un panno che non causi graffi. Gli unici detergenti che puoi mettere nell’acqua sono quelli che si usano per i bambini, quelli con ben in chiaro la scritta “ ph neutro”. Le intemperie e i vapori prodotti in casa, si fermano sulle finestre danneggiandone la verniciatura, anche lo smog contribuisce non poco a questo. Tenere semplicemente il prodotto pulito ne allunga enormemente la vita, oltre che a essere più bello da vedere.
  • Non usare assolutamente: diluenti, acetoni, alcool, acqua-ragia…detersivi vari venduti come toccasana per il legno.
  • Due tre volte l’anno, dopo aver pulito come detto prima, passa sul serramento un prodotto rinotificante della vernice che ti devi far dare dal tuo fornitore di finestre. Non andare a comprarlo in nessuna ferramenta o centro commerciale, non sai cosa stai acquistando e quindi cosa c’è dentro.

Queste semplicissime tre accortezze rappresentano l’unica “bassa manutenzione” che devi eseguire nel tempo per le tue finestre, basta null’altro. Se fai questo periodicamente e regolarmente, fare la manutenzione sarà facile, fatto da te, immediato, economico e tu stesso imparerai a misurarne i risultati nel tempo.

Soltanto dopo svariati anni, noterai che, soprattutto nelle parti basse degli infissi, quelle più esposte al sole e all’acqua, la vernice avrà bisogno di essere ripristinata.

In questo caso, non essere trascurato, non rimandare, chiama un esperto, il tuo fornitore o un artigiano falegname consigliato e di fiducia, e in pochissimo tempo ti ripristinerà le parti.

Non rivolgerti a imbianchini e improvvisati vari, pretendi sempre l’uso di prodotti professionali e non da ferramenta. Per questo è sempre importante valutare bene la persona incaricata, deve avere conoscenze di legno e vernici, deve essere un esperto nel settore, come il tuo meccanico di fiducia per la tua auto.

Ti faccio un altro esempio, se cambi l’olio nel motore dell’auto periodicamente e con regolarità, il motore non ti darà problemi ma, se non lo fai, se sarai trascurato o leggero, avrai seri problemi e dovrai cambiarlo. Sei quindi disposto a spendere, e ti preoccupi di farlo, diverse decine di euro per tenere in ordine un oggetto che cambierai tra…al massimo dieci anni?

E per le tue finestre di legno, che durano almeno 25/30 anni, sei disposto a “cambiare l’olio nel motore” allo stesso modo, anzi addirittura a costi più bassi, per farle durare di più?

Come vedi, dipende sì dalle finestre ma dipende anche da te.

Quali rivenditori d’infissi di legno, ci teniamo molto in modo che questi durino a lungo e conservino intatta la bellezza iniziale, perché è il nostro migliore biglietto da visita.

Seguiamo e consigliamo il nostro cliente anche dopo aver completato la fornitura dei serramenti, per far sì che le finestre durino a lungo:

  • Insieme all’ordine e, in modo completamente gratuito, forniamo due anni di assistenza gratis.

Il servizio consiste nel programmare visite a cadenza semestrale, quindi circa quattro volte nell’arco dei due anni, per controllare lo stato dei serramenti-

Se necessario fare delle regolazioni in seguito agli assestamenti avuti, passare il kit di manutenzione sui serramenti di legno sulle facce esposte all’esterno.

  • Segnaliamo con sms, mail, whatsapp, quando è il momento più adatto durante l’anno per fare la manutenzione ordinaria ai serramenti.
  • Diamo la possibilità al cliente di rifornirsi del prodotto per la manutenzione in qualsiasi momento;
  • Forniamo prodotti assolutamente professionali e che non troverebbero nella ferramenta sul territorio o nei centri commerciali, liberandoli quindi dal problema di dove trovarli e soprattutto cosa trovare. 
  • Monitoriamo lo stato dei serramenti in continuo, segnalando al cliente eventuali interventi da programmare, manutenzione ordinaria / pezzi di ferramenta deteriorati da sostituire / cambio delle guarnizioni alla fine del ciclo di vita, sollevandolo dal compito di sorveglianza.

Se credi che ti possa essere utile e aiutarti chiamami.

Sono a tua disposizione per ogni chiarimento che ti occorre, felice di mettermi a tua disposizione.

Se poi vuoi essere mio cliente chiamami al 393 /970 43 30 oppure allo 081/825 62 98.

Lascia un tuo commento se ti fa piacere, sarò felice di risponderti al più presto!

Con un unico scopo, quello di darti il giusto consiglio per le finestre di casa tua.

Seguimi su questo blog www.lafinestrainlegno.com, iscriviti al blog inserendo il tuo indirizzo mail nel form qui sotto, riceverai sulla tua mail tutti gli articoli successivi.

Ciao, al prossimo articolo.