Marcatura Ce dei Serramenti – 5 Rischi da evitare + 1 Bonus finale

Marcatura Ce dei Serramenti – 5 Rischi da evitare + 1 Bonus finale

Entriamo subito nel vivo del titolo. Nell’articolo di oggi ti parlerò di quali sono i rischi che corri se compri serramenti privi di Marcatura CE o se è apposta ma contraffatta (voglio sperare che non ci sei già cascato).

Ancora oggi, a dieci anni dall’entrata in vigore dell’obbligo di Marcatura Ce sui serramenti, ci sono tanti infissi che vengono venduti, e quindi acquistati da qualcuno, pur non avendo i documenti necessari a dimostrarla.

Sono soprattutto i piccoli artigiani o assemblatori, ma anche qualche azienda più corposa, che continuano a vendere senza assolvere all’obbligo della marcatura.

Forse non Sapevi che…

Con la legge 106 del 2017 il legislatore ha definito quali sono le sanzioni previste e le responsabilità civili e  penali, per chi immette sul mercato serramenti senza Marcatura Ce o con la stessa contraffatta.

Inoltre ha anche definito chi sono le figure coinvolte, nell’ambito delle specifiche competenze:

  • Produttore / assemblatore
  • Direttore dei lavori
  • Direttore dell’esecuzione
  • Collaudatore
  • Progettista dell’opera
  • Costruttore edile

Come tu ben sai, la Marcatura Ce è d’obbligo per poter immettere sul mercato tanti articoli, tra questi anche i serramenti.

Da quando?

L’obbligo di marcare CE un serramento, al fine di poterlo immettere sul mercato, esiste dal 2010.

Perché c’è quest’obbligo?

Lo scopo di marcare Ce un serramento è quello di dare al consumatore finale.

Darti un prodotto sicuro e che corrisponde a quanto concordato nel contratto di acquisto.

Chi ha l’obbligo di marcare Ce un serramento?

Chiunque si occupa di produrre, costruire o assemblare un serramento (falegnami – serramentisti – aziende – assemblatori) per poterlo vendere, ha l’obbligo di apporre la Marcatura Ce sull’infisso che vuole vendere.

Se invece chi vende è un rivenditore o posatore (quindi un intermediario), deve preoccuparsi di accertarsi che il prodotto che sta proponendo sia provvisto di Marcatura CE.

Parlo con clienti come te tutti i giorni, ormai le domande le ho imparate a memoria, o perlomeno, gli argomenti si ripetono, vetro / posa in opera / tenuta termica / certificazione…, anche se, fortunatamente, da declinare ogni volta in modo diverso (devo dire la verità, questo è il bello di questo lavoro) eppure c’è una domanda che ancora nessuno mi ha mai fatto.

Ti preoccupi sempre di com’è fatta una finestra, di quanti anni dura, di quanto tempo è garantita, ma non ti preoccupi mai di chiedere se il prodotto che stai acquistando è sicuro per te e soprattutto per la tua famiglia.

Quando compri un’auto ti documenti di quanti air-bag ha, se compri un giocattolo ai tuoi bambini ti accerti che non sia dannoso, se compri un telefonino ti informi sul suo livello di emissione radiazioni, e così via…ed è giusto così, perché ti preoccupi della salute dei tuoi cari.

 

Perché non lo fai anche quando compri una finestra??

Vuoi che a casa tua succeda come qui??

 

Padova, rompe il vetro della porta della cucina che gli recide un’arteria: morto 16enne

Incidente a scuola. Cade vetro di porta di emergenza

 

Ma tu mi hai detto che è garantita 10 anni, allora perché dovrei preoccuparmi?? Non capisco! Ma me la garantisci o no questa benedetta finestra??

La garanzia di un prodotto non deve essere confuso con la sua marcatura CE.

Sono due cose parallele ma diverse, possono anche avere punti in comune, ma resta il fatto che devono esserci entrambi, con ruoli diversi.

 

Quali sono le conseguenze se acquisti un serramento privo della Marcatura Ce o contraffatta

Ci sono diversi aspetti che devi conoscere, che forse non hai tenuto in considerazione, ma che devi tener presente:

  1. Non stai comprando un prodotto sicuro
  2. Non puoi effettuare la detrazione fiscale
  3. Sei a rischio di verifica fiscale
  4. Stai agevolando una frode
  5. Stai favorendo la concorrenza sleale

Vediamoli insieme.

1- Non stai comprando un prodotto sicuro

Ti riporto qui le parole del Ten. Col.  della Guardia di Finanza Pietro Romano che in questa intervista definisce così la Marcatura Ce per i serramenti:

 Nel momento in cui un prodotto viene certificato, quella piccola sigla CE è semplicemente la certificazione data al consumatore finale, che non deve essere tratto in inganno, a meno che non sia consapevole. Deve essere data al consumatore finale dicendogli che quel prodotto è assolutamente sicuro, è a norma, rispetta le normative comunitarie, e da quel prodotto non può avere sorprese, salvo eccezioni ovviamente.

 

A chi di noi non è capitato, durante l’acquisto di una cosa, di aver ricevuto dal venditore un articolo diverso, in parte o completamente, da quello pattuito o mostrato, vuoi per il colore, vuoi per le caratteristiche o per le prestazioni…

Se ti è capitato, rifletti su cosa stavi acquistando, sicuramente era privo di Marcatura CE o era contraffatta.

Quelle poche parole del Ten. Col., “da quel prodotto non può avere sorprese”, stanno proprio ad indicare che il prodotto / serramento su cui è correttamente apposta la Marcatura CE, non è diverso da quello che ti hanno mostrato durante la trattativa e non è diverso da quello che hai sottoscritto nella conferma ordine.

Inoltre ha anche detto: “è a norma, rispetta le normative comunitarie”.

Significa che è un prodotto che rispetta tutte le normative del settore, è perciò un prodotto sicuro.

2.Non puoi effettuare la detrazione fiscale

Dal 25 marzo scorso, se devi portare in detrazione i serramenti, l’Enea ha elencato tra i requisiti necessari, che questi abbiano la Marcatura CE.

Ne ho parlato in questo articolo “Eco Bonus 2020 – Cosa Cambia per i serramenti”

In assenza dei giusti documenti che la provano, non puoi detrarre la spesa sostenuta per gli infissi.

 

3. Sei a rischio di verifica fiscale

4. Stai agevolando una frode

Le verifiche dell’Enea per le detrazioni fiscali sono reali ed avvengono a campione.

Le verifiche sono sulla documentazione presentata, ma anche controlli sul posto e nei confronti dei professionisti coinvolti.

In questo caso, se i tuoi serramenti non hanno i documenti per la marcatura, mancando uno dei requisiti necessario per poter beneficiare della detrazione, la richiesta di detrazione risulterà “non corretta”.

Ne seguirà la relativa segnalazione all’Agenzia delle Entrate per la revoca della detrazione.

Facile capire come da revoca della detrazione alla verifica fiscale il passo sia breve.

 

5.Stai favorendo la concorrenza sleale

La Marcatura CE ha un suo costo, che l’azienda che produce o assembla deve sostenere.

Questo costo farà parte di tutti i costi fissi da sostenere, da parte del produttore, per poter stare sul mercato.

È quindi inevitabile che un serramento non marcato abbia un costo inferiore rispetto a sé invece lo fosse.

Acquistarlo significa favorire lo svilupparsi di un mercato basato sulla concorrenza sleale.

E non è finita qui. Credi di essere furbo, perché sei convinto che costi meno.

Invece nella realtà, stai comprando un prodotto che vale di meno, perché non sicuro.

 

Quali sono le conseguenze per chi non marca CE un serramento

All’inizio dell’articolo ti ho parlato della legge 106 del 2017, che definisce le sanzioni e le responsabilità, e definisce le figure coinvolte.

Hai quindi subito notato che, non solo il produttore di serramenti, ne è responsabile.

Anche i vari professionisti coinvolti nella costruzione di una nuova casa o nella ristrutturazione di quella esistente, oltre all’impresa edile costruttrice, sono oggetto di sanzioni e responsabilità, ognuno in base al proprio competenze.

Le sanzioni previste dalla legge sono abbastanza severe.

Non starò qui ad annoiarti con un noioso elenco.

Ti basterà sapere che, per le responsabilità civili sono previste sanzioni da 2.000,00 a 50.000,00 €, a seconda del reato configurato; mentre le responsabilità penali prevedono l’arresto per diversi mesi.

Come vedi, le sanzioni e le responsabilità sono rilevanti, rispetto al vantaggio economico ipotetico che ne deriva acquistando prodotti “furbi”.

A questo devi sommare le conseguenze di una indagine della Guardia di Finanza, che potrebbe sfociare nel reato di FRODE.

 

Come puoi difenderti se ti hanno venduto serramenti non marcati

Se hai comprato dei serramenti e solo dopo la consegna o il pagamento della fattura dovuta, hai scoperto che non hanno la Marcatura Ce, allora sappi che potresti ottenere anche il risarcimento del danno.

In questo caso potrebbe trattarsi di una FRODE, risarcimento che puoi ottenere ovviamente nelle dovute sedi.

Il controllo è affidato alla Guardia di Finanza, che attraverso il S.I.A.C. (Sistema Informativo Anti Contraffazione) svolge sul territorio attività di verifiche  di contraffazione e tutela della sicurezza dei prodotti.

Le verifiche consistono nel controllare se i prodotti venduti posseggono tutti i requisiti che le norme tecniche di riferimento prevedono.

Quindi di conseguenza devono essere marcati altrimenti non possono essere immessi sul mercato.

La frode di commercio si realizza anche quando c’è la vendita di un prodotto per un altro, cioè, ti è stato venduto un prodotto certificato ma non lo è, ti viene dato un prodotto diverso da quello pattuito, guarda il video.

Ci sono anche due sentenze, del tribunale di Monza e di Trento, che hanno riconosciuto la frode, il giudice ha detto che,

in caso di cessione di serramenti, che non sono certificati si sta facendo una frode, si sta vendendo un serramento che doveva essere certificato e che invece non lo è, la vendita è nulla, il contratto rescindibile e da qui il risarcimento del danno.

 

Infine stai attento a che non ti vengano consegnate certificazioni riguardanti i singoli materiali con cui viene costruita una finestra (vetro, ferramenta…).

Anche in questo caso la Marcatura Ce non è stata apposta sul prodotto finale, cioè la tua finestra.

 

Conclusioni

Comprare un serramento senza la Marcatura Ce non è mai un buon affare.

Farlo significa esporre te e la tua famiglia a rischi per la salute e per la propria economia, oltre alla perdita di tranquillità e serenità in seguito a problematiche che possono esserci in futuro.

Ottenere il risarcimento di un danno, dopo tempo, non ti ripaga certo di tutti gli inconvenienti passati, e comunque hai finestre non sicure.

Meglio prevenire che curare.

Potrebbero  interessarti anche  questi due articoli:

“Marchio CE” Ti spiego quali vantaggi hai se acquisti finestre con apposto questo marchio

DOP – Dichiarazione di conformità – Non leggere quest’articolo se non ti interessa conoscere la verità

Anche per oggi l’articolo è finito.

****************************

Cerchi la persona a cui affidarti e che ti guidi nella scelta della finestra giusta per te?

Contattami qui e verificherò insieme a te se e come posso aiutarti.

È probabile che tu ti sia rivolto già ad altri serramentisti che aspettano di sentire da te quale finestra vuoi, come la vuoi posare…

Ma non dovrebbero essere loro a proporti la soluzione giusta per te?

Se vuoi una consulenza in merito, prima di decidere cosa fare o a chi affidare i lavori, clicca su questo link, lascia i tuoi dati e un breve messaggio e sarai richiamato da me personalmente entro 24 h.

****************************

Prima di lasciarci però ti chiedo una piccola CORTESIA.

Ripagami lo sforzo che impiego nella stesura di questi contenuti semplicemente facendo click su uno dei tasti di condivisione dei “Social”.

A te non costa nulla, per me è invece fonte di grande soddisfazione.

Lascia un tuo commento se ti fa piacere, sarò felice di risponderti al più presto!

Ciao, ci vediamo al prossimo articolo.

 

2 commenti su “Marcatura Ce dei Serramenti – 5 Rischi da evitare + 1 Bonus finale”

  1. Bisognoso di chiarimenti sui serramenti in PVC, sono stato attratto da alcuni articoli sul web di lafinestrainlegno.com (info@profil-serramenti.it) che ho trovato molto chiari ed esaustivi. Ho poi contattato direttamente, con più mail, il Sig. Antonio, che mi ha sempre risposto e addirittura telefonato, nonostante avessi chiarito sin dall’inizio, che avevo solo bisogno di consigli per decidermi tra più preventivi (NON SUOI).
    Grazie ai suoi preziosi consigli chiarificatori sono finalmente riuscito a decidere tra i 4 preventivi richiesti.
    Pertanto , in caso di dubbi, non esitate a contattarlo direttamente con mail (vi risponderà in tempo zero!)
    Giuliano – Valsusa

    Rispondi

Lascia un commento